Giovanni





Le sue idee e i suoi ideali continuano a camminare con noi

UMBERTO GUZZI "È SALITO AL CIELO"

Le sue idee e i suoi ideali continuano a camminare con noi

Point n'est besoin d'espérer pour entreprendre, ni de réussir pour persévérer
(Non c'è bisogno di sperare per intraprendere, né di riuscire per perseverare)

Se non fai quello di cui sei capace commetti peccato

Sarei contento se gli amici, più che interessarsi alla mia salute, si interessassero alla salute del Pianeta... a vantaggio delle generazioni future (ma anche delle presenti)

Umberto Guzzi, come dicono gli alpini, "è andato avanti", a mezzogiorno del 9 febbraio 2020.

Dopo una vita vissuta e spesa nell'impegno per il Bene Comune, ora riposa nel cimitero di Cusano Milanino: galleria lotto 8, n. 14.

Le sue idee e i suoi ideali continuano a camminare con noi (leggi di più >>>).

Grazie a chi ha testimoniato amicizia e vicinanza a lui e a noi familiari, con la presenza, l'aiuto concreto e significativi messaggi, qui condivisi, che continuano ad arrivare.

 

Questo sito è bellissimo. Hai messo delle cose splendide di tuo padre.
Ada

Grazie di questa idea per ricordare e far conoscere Umberto. 
Iris e Giovanna

Grazie Giovanni... ho letto tutto molto volentieri, tuo papà era davvero un grande!
Cristina

Sei un mito, Giovanni! È commovente la raccolta di testimonianze così belle sul tuo papà. Che vita ricca, quante belle amicizie, quanta sincera ammirazione in queste parole di ricordo!
Un abbraccio forte da estendere a tua mamma ad Olga e suo marito.
Gabriele

Leggo con commozione e continuo a sperare in un futuro migliore per il nostro pianeta, anche grazie all'impulso di uomini come tuo padre.
Adriana

Benissimo quello che hai fatto.
Ho letto i messaggi … danno il senso di una storia, di un racconto, di un cammino che continua.
Francesco

Che bello il tuo tener viva la memoria di tuo papà: quanto di meglio possa fare un figlio!
Elza

Caro Giovanni ho letto, anche se solo in parte, quello che hai scritto sul sito dedicato a tuo padre. Mi è piaciuto tantissimo e ti faccio i complimenti per come stai portando avanti questa iniziativa. Non è facile per la complessità di tutte i mille argomenti che il papà portava avanti, ma ti sarà di conforto il ricordo di tanti progetti studiati insieme. Mi sono commossa a leggere l’iniziativa presa su Villa Nice (leggi di più >>>); negli anni di liceo e di Università ho frequentato tante volte la vostra casa, quando ancora erano presenti i tuoi nonni e Osvalda. Sono passati 60 anni e quando l’ho rivista non l’ho riconosciuta se non all’esterno; mi sono permessa di andare a dare uno sguardo al giardino per cercare di far rivivere qualche ricordo.
Un abbraccio a te e alla mamma
Anna

Tuo papà: un grande uomo, che purtroppo ho conosciuto solo marginalmente.
Lucia

Immagino tu ti senta solo ora e che non sia facile. Vedo che condividevi molte cose importanti con tuo padre e che ti ha lasciato molto. So che riuscirai a continuare quello in cui sei impegnato da anni. Un abbraccio.
Barbara

Queste pagine e mi sono piaciute molto, mi sono anche commossa perché sono molto toccanti. Si era già capito che era amato per tutto quello che ha fatto sino agli ultimi giorni, dando lui coraggio agli altri.
Rita e Sergio

Per tuo papà hai fatto un lavoro enorme! Un bell'omaggio davvero! Ha speso davvero tante energie per gli altri. Doveva essere davvero infaticabile. Sarebbe stato bello fare qualche escursione con lui, anche io amo tanto camminare nella natura.
Sara

Bravo Giovanni.
ho ricevuto, tramite la mail di Clara, anche la toccante testimonianza d'affetto da parte di tanti ammiratori verso di te e del tuo papà, a cui anch'io voglio aggiungermi come estimatore.
Posso dire che da quelle poche volte che l'ho incontrato ho tratto da subito quelle doti, facoltà che oggi i suoi scritti confidenziali rivelano.
Uomo di cultura, disponibile, propositivo e buono; Tu puoi andarne fiero e Lui orgoglioso di avere un figlio che con tenacia tende a  rinnovare certa missione ambientalista molto complessa. Auguri.
Stefano

Ciao Giovanni, in questo sito hai dedicato a tuo padre pagine splendide. La sua opera - ancora più ricca di quella che conoscevo e che mi ero figurata - continuerà a dare i suoi frutti attraverso le tue parole e le tue opere. Auguri.
M.

Queste pagine con gli scritti di tuo padre sono veramente affascinanti.
don Francesco

Grazie per le testimonianze raccolte in queste pagine: parlano molto di Umberto che abbiamo tutti conosciuto e amato, sono estrememente commoventi.
Pensiamo a lui, in particolare in questi giorni [...], per quello che mi disse al telefono dieci giorni prima di morire: 'fra poco andrò a raggiungere Francesca'.
Sono le parole che ci legano piu strettamente alla sua memoria.
Ricordo anche quando, parlando delle sue sofferenze con coraggio e serenità esemplari, aggiunse: 'Anche se vedo allo specchio come il male ha deformato il mio torace e se sento quanti dolori mi procura non voglio prendere troppi calmanti, preferisco sopportare perché penso alle persone che sono torturate ancor oggi nel mondo'. Questo è proprio Umberto!
Janne, Sami e famiglia, Montreal

È stato molto toccante leggere questi commenti su tuo padre.
Mi sono emozionato. Deve essere stata una persona veramente speciale.
Maurizio

Ho letto con immenso piacere i pensieri che tante persone che hanno conosciuto e incontrato tuo padre hanno scritto.
Lena

Bravissimo, Giovanni.
Un giorno uno dei fondatori di Libera, fratello di un militare ucciso dalla mafia, mi ha detto: 'Non c'è memoria se non c'è azione'.
Claudia

Grazie Giovanni per la pubblicazione delle tante testimonianze verso tuo papà espresse sia in occasione della sua morte che in altre circostanze: davvero "è passato tra noi facendo del bene", ricordandoci in particolare "l'amore per il Creato" e il rispetto verso le sue creature (quante volte mi ha parlato di... alberi e di incompetenze e anche di modalità di come avrebbero dovuto essere "trattati"!).
Il ricordo più bello e sereno che ho di lui è quello della sua partecipazione e di sua moglie ai vari Corsi Biblici che avevo attivato in parrocchia: la sua puntuale presenza, quasi sempre con moglie, e i suoi intelligenti interventi erano viva  testimonianza della sua fede e dell'amore verso la Parola.
Ricordando anche alcune "chiacchierate" dopo la Messa sul sagrato, quasi sempre riguardanti... problemi ecologici.
Ti auguro di continuare con lo stesso amore e la stessa passione quanto lui ci ha trasmesso: fede nel Signore e amore per le sue creature. In particolare, ti auguro e ti sollecito non solo a far conoscere maggiormente la "Laudato si'", anche ( o soprattutto?) nelle nostre Comunità Parrocchiali, ma anche a "farla circolare" in ambienti "laici" e "naturalistici", essendo davvero una "perla preziosa" di Papa Francesco.
La presenza in casa e la tua vicinanza affettiva verso tua madre sia non solo espressione di amore filiale, ma anche continuazione e sostegno dell'amore grande che tuo padre ha avuto verso di lei.
don Carmelo

Apprendo solo ora della morte del caro amico Umberto. Vi ringrazio della documentazione sulla sua grande sensibilità per la salvaguardia dell'ambiente (>>>).
P. Casati

Pagine per molti aspetti toccanti. Troppo dolore per tutti noi, ma la mano di Dio si sente ora.
Giulio

Bello leggere delle parole di ricordo verso tuo padre: purtroppo l’ho frequentato poco ma me lo ricordo come una persona piena di rispetto e d’amore verso tanti, forse verso tutti.
Elena

Umberto dev'essere stato un tipo tosto! Onore a lui.
Lorenzo

Caro Giovanni,
rileggo ora con piacere le lettere inviate a seguito della scomparsa di tuo padre.
Antonio Serra, Modena

Caro Giovanni,
per caso o… Provvidenza questa mattina aprendo il mio povero PC più vecchio di me… leggo le cose belle che sapevo avevi in atto da tempo… Ma soprattutto mi colpisce la triste notizia della morte di tuo Papà UMBERTO che da sempre ho apprezzato… fin dagli anni “giovanili” di  FANO… AVRO' UN CARO RICORDO DELLA S. MESSA PER PAPÀ E PER LA CARA NICE e chissà se, passata sta pandemia… possiamo avere la gioia di rivederci… anche per me il tempo si è fatto… BREVE.
don Vincenzo Alesiani, Roma

 



Ci fidiamo di te, Umberto
Care amiche e amici che avete a cuore la mia salute
Non essere autosufficiente
Una vita "impegnata" e il panorama di un'umanità rivolta al buono
Bibbia, martello da geologo, cappello da Alpino e “veletta” del tram Milanino
L'Alpino Umberto è "andato avanti"
Ho avuto sempre cara l'appartenenza all'Ordine dei Geologi
Buon Natale e altre lettere "ultimissime"
Tre tigli solo per cominciare
Un bilancio morale - sezione di Cusano Milanino del Gruppo Naturalistico della Brianza Comitato per il Tram
Tramvia e democrazia: è ora di uscire dall'inerzia
Amore sincero per la natura e fede incrollabile nella vita
Siamo il ricordo che lasciamo di noi...
Un bellissimo esempio di cittadino attivo
Ada, una dottoressa mi teneva la mano
Grazie Umberto, per questi segni